Lo sport per la crescita e l'educazione dei giovani

Basket

Class / Basket, Corso 3

Breve descrizione

Il modello di riferimento seguito è il neocognitivo.

L’obiettivo finale è rendere il bambino autonomo, responsabile, collaborativo e competente.

Il Metodo utilizzato è preferibilmente induttivo dove il protagonista del processo di apprendimento è l’allievo.

Lo stile di insegnamento è autorevole, empatico, relazionale e d’aiuto.

Il modello neocognitivo del minibasket, proposto dalla F.I.P, è un minibasket di situazioni, di problemi da comprendere e da risolvere,un minibasket intelligente, che faccia pensare il bambino, che permetta uno sviluppo in ambito motorio-funzionale, cognitivo, socio-relazionale e tecnico e che lo accompagni quindi ad una crescita autonoma, responsabile e collaborativa, nello sport come nella vita.

Principi e metodo educativo

PRIME CONOSCENZE: (4) 5/6 ANNI

PUNTI FORTI DELLA PROGRAMMAZIONE E RIFERIMENTI DIDATTICI FONDANTI:

  • Affabulazione
  • Carico
  • Riconoscere e discriminare le senso-percezioni
  • Schemi motori di base
  • Palla

CRITERI METODOLOGICI UTILI PER UN EFFICACE INSEGNAMENTO:

  • Definire gli obiettivi
  • Programmare il contesto
  • Giochi aperti-giochi di movimento
  • Partecipazione e coinvolgimento di tutti
  • Istruttore attivo e coinvolto
  • Relazione bambino-istruttore
  • Relazione bambino-gioco
  • Emozione e attivatore dell’emozione

CONOSCENZE: 7/8 ANNI

PUNTI FORTI DELLA PROGRAMMAZIONE E RIFERIMENTI DIDATTICI FONDANTI:

  • Capacità motorie coordinative
  • Principio verticale delle senso-percezioni e degli schemi motori di base
  • Carico
  • Scoperta dei 4 fondamentali(palleggio,passaggio,tiro,difesa)
  • Emozione della relazione con i primi riferimenti del gioco

CRITERI METODOLOGICI UTILI PER UN EFFICACE INSEGNAMENTO:

  • Definire gli obiettivi
  • Scoperta dei fondamentali come strumento
  • Giochi semistrutturati
  • Coinvolgimento adeguato dei bambini
  • Relazione con gli altri e con le regole
  • Uitlizzo dei giochi di potere
  • Imparare a leggere e risolvere le prime situazioni problema
  • Continui stimoli all’attenzione

ABILITA’: 9/10 ANNI

PUNTI FORTI DELLA PROGRAMMAZIONE E RIFERIMENTI DIDATTICI FONDANTI:

  • Capacità motorie coordinative
  • Principio verticale delle sensopercezioni e degli schemi motori di base
  • Relazione con le variabili spazio e tempo
  • Carico
  • Giocare per risolvere problemi e situazioni
  • Giocare per capire
  • Emozione del gioco e del crescere col gioco

CRITERI METODOLOGICI UTILI PER UN EFFICACE INSEGNAMENTO:

  • Definire gli obiettivi
  • Fondamentali come strumento
  • Fondamentali in relazione con le azioni di gioco
  • Giochi strutturati e giochi di situazione
  • Carico motorio e cognitivo
  • Utilizzo dei giochi di potere
  • Attenzione ai principi di RESPONSABILITA’ e COLLABORAZIONE

COMPETENZE: 11 ANNI

PUNTI FORTI DELLA PROGRAMMAZIONE E RIFERIMENTI DIDATTICI FONDANTI:

  • Capacità motorie coordinative
  • Principio verticale delle sensopercezioni e degli schemi motori di base
  • Le dimensioni delle variabili spazio e tempo
  • Giocare per capire e risolcere problemi e situazioni
  • Giocare per sviluppare AUTONOMIA E RESPONSABILITA’

CRITERI METODOLOGICI UTILI PER UN EFFICACE INSEGNAMENTO:

  • Definire gli obiettivi
  • Fondamentali come strumento
  • Fondamentali in funzione delle azioni di gioco
  • Giochi di situazioni e di contesto reale
  • Carico motorio e cognitivo
  • Attenzione ai principi di: AUTONOMIA, RESPONSABILITA’, COLLABORAZIONE

Vieni a trovarci!

iscriviti o chiedi informazioni per partecipare ai nostri corsi